DOCUMENTO DI RIVALUTAZIONE DELLA SICUREZZA NELLO SPORT MOTOCICLISTICO

Il presente documento nasce dalla riflessione dei Comitati Regionali della FMI che hanno  sottoscritto lo stesso.

Sempre più spesso nelle manifestazioni motociclistiche noi, rappresentanti territoriali della Federazione Motociclistica Italiana , veniamo accusati di essere rigidi e poco flessibili nei confronti dei motociclisti a causa delle regole e della disciplina all’interno dei vari campionati sportivi.

L’osservanza dei regolamenti poi si acuisce nel momento in cui la Federazione Motociclistica viene “accostata” agli Enti di Promozione con cui, a dire di coloro che partecipano alle manifestazioni, “tutto è più semplice”.

Dopo avere per anni ascoltato e discusso sull’argomento ci siamo resi conto che è arrivato il momento di chiarire con tranquillità ma anche con fermezza quali sono i punti nodali su cui la FMI basa il suo operato.

Criteri precisi e reali da cui non si può prescindere sia che si espleti attività agonistica sia che si faccia promozione, volti a ricercare la sicurezza dei praticanti il motociclismo.

Da qui la nostra missione che è quella di sensibilizzare tutti coloro che orbitano intorno alle due ruote motorizzate verso l’accettazione di regole che sono finalizzate alla tutela dello stesso fruitore.

In questa ottica ci permettiamo pertanto di fare delle considerazioni che mettono in evidenza il ruolo della Federazione Motociclistica Italiana a cui il CONI ha riconosciuto una serie di prerogative e diritti.

 Innanzitutto la Federazione Motociclistica Italiana è indicata dal CONI, nello specifico, come  “unico Ente omologatore” degli impianti per gli sport motociclistici.

Agli Enti di Promozione Sportiva è solo concessa la possibilità di stipulare, con la FMI, apposite convenzioni che permettano ai primi di rendere valido il proprio “tesseramento” negli impianti già omologati dalla FMI .

La normativa è molto chiara e i ruoli rimangono distinti e precisi; non si tratta di ordini gerarchici ma di ruoli e professionalità diversi, coesistenza di mondi in cui ciascuno deve ricoprire il proprio ruolo, la Federazione Motociclistica Italiana deve occuparsi di agonismo e della promozione del motociclismo in tutte le sue forme mentre gli Enti di Promozione, come del resto identificati nella dizione stessa, svolgere la promozione.

Vorremmo altresì evidenziare come nelle nostre regioni ancora oggi si registra la mancanza di consapevolezza di cosa vuol dire “rischiare” quando si va in moto.

Sicuramente i pericoli sono ovunque ma decidere di rischiare è una decisione della sfera personale. Dunque se, per esempio, l’età minima per un bambino che inizia a gareggiare nel motociclismo è fissata in 8 anni dal Ministero della Salute , perché si assiste ancora oggi allo svolgimento di gare mistificate in pseudo-allenamenti con minipiloti di età decisamente inferiore?

Perché un genitore decide di mettere a rischio la vita del proprio figlio? Certamente sono scelte personali, ma solo chi ha un ruolo più distaccato da una visione così coinvolgente capirà che se il limite fissato è di 8 anni, sicuramente è stato valutato e ponderato da professionisti ed esperti a disposizione degli Enti Federali.

Rimane dunque evidente che nel vedere bambini di cinque, sei, sette anni partecipare a manifestazioni “agonistiche” organizzate dagli EPS, la Federazione Motociclistica Italiana e i suoi Comitati Regionali prendano le distanze, come è giusto che sia, e nel contempo cerchino di educare affinché tutto questo non succeda.

Anche tra gli adulti le norme sono chiare, ad esempio gli allenamenti in FMI possono essere effettuati, per talune discipline, esclusivamente su impianti omologati, facilmente individuabili, ma solo se l’atleta risulti dotato o di licenza agonistica o di tessera Sport, uniche forme che consentono a tutti (gestori di impianti, dirigenti e piloti) di essere coperti da un punto di vista assicurativo.

Gli esempi sopra riportati a parere nostro, servono ad esortare tutti coloro che si accostano al mondo motociclistico a riflettere sul significato di Federazione e sul fatto che quelli che di primo acchito possono sembrare “paletti” sono in realtà scorci di tutela e di protezione nei confronti di tutti i motociclisti, sani e coscienti.

Per qualunque dubbio o chiarimento, invitiamo a contattare i Comitati regionali di appartenenza ricordando a tutti che la differenza tra la certezza e l’incertezza è l’informazione!  

 

F.to I Presidenti dei Co.Re. FMI

Abruzzo – Elvio Fortuna

Basilicata – Rocchino Lopardo

Calabria – Luigi Mamone

Campania – Massimo Gambini

Delegazione Valle d’Aosta – Paolo Enriore

Emilia Romagna – Giancarlo Cavina

Friuli Venezia Giulia – Mario Volpe

Lazio – Valter Saveri

Liguria – Marco Marcellino

Lombardia – Ivan Bidorini

Marche – Giuseppe Bartolucci

Molise – Clemente Santoro

Piemonte – Vittorio Angela

Provincia di Bolzano – Marco Bolzonello

Provincia di Trento – Giorgio Endrizzi

Puglia – Cosimo Costabile

Sardegna – Ettore Pirisi

Sicilia – Francesco Mezzasalma

Toscana – Andrea Vignozzi

Umbria – Mara Colligiani

Veneto – Luigi Favarato

 

 

Allegati:

Regolamento EPS (fonte CONI) http://www.fmibasilicata.it/1/upload/regolamento_eps.pdf

Principi informatori impianti (fonte CONI) http://www.fmibasilicata.it/1/upload/principi_informatori_impianti_coni.pdf

Età minima per attività agonistica (fonte Ministero della Salute) http://www.fmibasilicata.it/1/upload/circolare_del_ministero_della_salute_22_maggio_2008_etai_minima_per_l....pdf

GDV DI MELFI ANCORA DAVANTI A TUTTI NEL TTR

GDV DI MELFI ANCORA DAVANTI A TUTTI NEL TTR - FMI Basilicata
Dopo il ritorno del mototurismo ad Avigliano ad opera del M.C. "Il nibbio" vediamo come si è evoluta la classifica del TTR: Il GDV di Melfi è ancora al comando allungando, ma solo un pochino, sui King of Kings e portando la distanza da 8 a 12 punti. Tra l'altro, sono gli unici club a non aver perso neppure un appuntamento sinora! In terza posizione, dove era stabile il M.C. Salandra a 73 punti, saltano con un solo balzo, ed affiancandosi in classifica, i campionissimi del 2013 che paghi dei trionfi dell'anno scorso erano rimasti un po' in ombra. Ma a quanto pare sono tornati.. Da sottolineare anche l'ottimo scatto in avanti del Lucania Motorcycle che passa dall' ottavo al quarto posto mettendosi, con i suoi 65 punti, davanti ai due Club di Maratea, "Gli Angeli" ed "Il Redentore" appaiati a 60 punti. Per consultare la classifica completa dei club, dei conduttori, passeggeri, passeggere e conduttrici, come sempre, cliccando sul seguente link che vi porta sul sito fmibasilicata
 
 
Prossimo appuntamento il 26 e 27 luglio in Val d'Agri con il Motoraduno Itinerante d' Eccellenza "all' ombra del faggio" valido anche come tappa TTS!

SI CONCLUDE IL CAMPIONATO REGIONALE MOTOCROSS DI BASILICATA

SI CONCLUDE IL CAMPIONATO REGIONALE MOTOCROSS DI BASILICATA - FMI Basilicata

Domenica 22 giugno sul tracciato del crossodromo “La Torre” di Senerchia (AV) si è concluso il Campionato Regionale Motocross 2014 di Basilicata che, quest’ anno come non mai, si è caratterizzato per aver premiato i tanti sacrifici di piloti come ad esempio Valerio Pittaro e Rocco Narciso vincitori rispettivamente dell’ AMA MX1 ed MX2, che nonostante la fortuna non gli sia stata sempre propizia, la costanza e l’impegno li hanno ripagati con l’incoronazione finale di Campioni Regionali per la loro categoria. E poi ci sono tanti ragazzi emergenti come Torricelli, Licciardi, Sanseviero, Vulpetti, Memoli e Migneco, che si sono dimostrati subito molto veloci ed in grande crescita, pertanto c’è da aspettarsi tanto da loro, ma anche da tanti altri, nella prossima stagione, o magari già da questo inverno. Poi ci sono le colonne, gli inossidabili, quelli della Agonisti che son sempre lì ad aspettare qualche attacco, magari proprio dagli emergenti che abbiamo citato prima. Ma vediamo la classifica nel dettaglio partendo proprio da loro, gli Agonisti: La MX1 viene aggiudicata dal velocissimo pilota di Marconia che seppur giovanissimo riesce con maestria a gestire la potenza della sua KTM 450, il pilota del M.C. LM Racing, il numero #999Donato Grieco. Nella MX2 è invece protagonista Davide Barbato#111, il talento del M.C. Roger De Coster che vince di dieci lunghezze sul più navigato pilota bernaldese Roberto Gallitelli#291 dell’ LM Racing. Mario Buongiorno#551, Roger De Coster, nonostante ha partecipato a metà delle gare in programma a causa del suo impegno nell’ “italiano”, conclude comunque terzo.

Nella Veteran rimane vincitore lo sfortunato Antonio Gnoni#145, m.c. Salandra, che nonostante il suo ritiro a causa dell’ infortunio in gara a Boreano, non ha avuto comunque rivali nelle altre gare.

Nella 125 2t vince Pierpaolo Derario#215 di LM Racing che stacca facilmente gli alfieri del Roger De Coster, i fratelli Davide e Stefano Miglionico perché impegnati nell’ Italiano Cross Epoca.

Per quanto riguarda i Minicross vince nella 85cc Loris Carlucci#741 del CP Cross e nella categoria 65cc è il piccolo pilota del Roger De Coster, Simone Brancati#12 , che davvero va lodato per l’impegno e il sacrificio con cui è riuscito ad essere presente a tutte le gare e ogni volta lo abbiamo visto crescere sempre più. In seconda posizioni troviamo Alessandro Giocoli del m.c. Città di Brienza e terzo Vittorio Pace di LM Racing.

Solitario, per quanto riguarda la categoria Quad Cross,  Arturo Adorisio del m.c. Matera Racing che ha vinto l’unica gara che si sia riuscita a disputare per i “quattro ruote” sul CP Cross di San Cataldo.

E passiamo alla categoria AMA dove nelle 125 troviamo vincitore Giuseppe Torricelli#93 del m.c. Città di Brienza su Mario Licciardi#741 del Roger De Coster a soli 10 punti e Antonio Carlucci del CP Cross a 18 punti.

Nella MX2, l’avevamo già accennato, vince un ottimo Rocco Narciso#5 che regala la vittoria alla squadra del CP Cross, seguito da un arrembante Vito Vulpetti#977 del Città di Brienza e a soli 4 punti da quest’ultimo troviamo Angelo Memoli#29 del m.c. Montalbano Jonico. E concludiamo con la MX1, vinta dall’ altro capitano del CP Cross, Valerio Pittaro#13 seguito da Francesco Sanseviero#90 del Montalbano Jonico, che ha pagato un po’ lo scotto dell’inesperienza, ma ha fatto delle ultime gare strepitose, e sul terzo gradino del podio, sempre del Montalbano, Biagio Carlomagno#111. Ora aspetteremo il 19 Luglio,  dove in occasione della grande notte del Motocross “M-Game Night Show” sul crossodromo di Tito Scalo, daremo il primo tributo ai vincitori e a tutti i piloti che hanno partecipato al Campionato, in attesa della Premiazione dei Campioni Regionali che si terrà, come sempre, a fine anno.

 A tutti i piloti va il più sentito ringraziamento e le più vive congratulazioni da parte del Presidente FMI Regionale, Rocchino Lopardo, e di tutto il Comitato Regionale Basilicata.

La classifica completa la trovate sul sito fmibasilicata.it http://www.fmibasilicata.it/1/upload/classifiche_mx.pdf

E concludiamo col dedicare la foto che accompagna questo articolo al vincitore della MX1 AMA, Valerio Pittaro, il quale, secondo noi, è stato il pilota simbolo di questo Campionato. Anche se molto giovane,  ha dimostrato da  sempre una grosse dose di pazienza, passione, sacrificio e abnegazione per questo incredibile sport che è il Motocross. Finalmente i sacrifici sono stati ripagati!

ACCORDO ENI-FMI

ACCORDO ENI-FMI - FMI Basilicata

Hai già fatto richiesta della tua carta you&eni per ottenere sconti sul carburante della tua moto e della tua auto? No!? Allora segui le istruzioni per ottenere you&eni prepaid:

1) generare il proprio codice promozione sul sito FMI (munirsi di tessera) http://sistema2.federmoto.it/young/tessera_codiceeni_01.asp  
2) collegarsi al sito Youandeni.com e richiedere la card "base" (munirsi di documento identità)
 la card attiva di promozione FMI sarà recapitata gratuitamente ,e per ogni rifornimento saranno accreditati il 50% dei punti in più (spendibili in carburante) la stessa card potrà essere usata come una comune carta prepagata anche per gli acquisti. Costo attivazione 0 (zero) canone 0 (zero) .

News

 

CALENDARI

 

CLASSIFICHE

 

Sport e Turismo

 

Enduro

 

Motocross

 

 

Turismo

 

Comunicati Ufficiali

 

Altri Documenti

 

Archivio News

 

Motoclub