Gruppo Matto per il sociale

Ancora una volta il Gruppo Matto Lucano torna a far parlare di se, e ancora una volta per un evento sociale che denota la natura altruistica e benefica che è alla base di questa organizzazione. Dopo gli aiuti per Amatrice e per le ricerche del ragazzo disperso di Pisticci, trovato successivamente purtroppo privo di vita, sabato 10 giugno hanno partecipato nella piazza Elettra di Marconia, ad una manifestazione di sensibilizzazione chiamata #iocisono, per combattere l’indifferenza della società che spesso non si preoccupa di denunciare il male, l’ arroganza, l’illegalità e la criminosità che ci circonda e verso cui è più facile adottare un atteggiamento di indifferenza, appunto, girando la testa dall’altra parte e facendo finta di non vedere come fossero cose che non ci riguardano.
Promotore del sit-in è stato Don Marcello Cozzi, un prete molto famoso per avere, ormai da oltre vent’anni, combattuto le mafie di qualsiasi genere. Scrittore, fondatore di un’ associazione antiusura, di una comunità per disabili e vittime della criminalità e tante altre cose ancora.
Fra le 20 associazioni invitate ad unirsi in questo sit-in, la prima a rispondere è stato proprio il Moto Club Gruppo Matto, e probabilmente anche il più numeroso guardando le tante maglie rosse che predominano nelle foto e le decine di motociclette schierate in fila, quasi a difendere idealmente le spalle di Don Cozzi. Ai bikers del Presidente Rocco D’Angella si sono uniti anche un gruppo del Moto Club de I Rimappati di Tursi, e a rappresentare il Comitato vi era ovviamente il nostro Consigliere Nino Nicola Grieco che del Gruppo Matto è uno dei soci fondatori.