A Maratea è iniziato il TTR 2017!

Ennesimo successo del Motoraduno “del cuore”, andato in scena lo scorso fine settimana, che conferma ancora una volta di meritare il titolo di “Manifestazione Classica” Italiana. E a confermarlo ci sono state le oltre 1400 presenze di motociclisti, accorsi a Maratea nei tre giorni, per vivere quello che ormai è un must del mototurismo nazionale! Il Moto Club Il Redentore e il suo Presidente, Totó De Filippo, hanno dimostrato che la formula e il programma della manifestazione sono assolutamente vincenti, ma hanno dimostrato soprattutto che passione, volontà, sacrificio, accoglienza, sono elementi apprezzati dai motociclisti al punto da far bissare il successo degli scorsi anni nonostante, negli stessi giorni, si sia svolto un altro Motoraduno molto rinomato a soli pochi chilometri da Maratea, seppure in territorio calabrese.
Ma il Motoraduno “del cuore” ha il privilegio di aver aperto anche il TTR, ovvero il Trofeo Turistico Regionale, che per la prima volta dopo tre anni di successo dei King of Kings, ora sembra aprire nuovi scenari anche se… con “vecchi’ protagonisti. Infatti, per i pluricampioni regionali e TTS, così come confermato dalle parole del loro Presidente, Domenico Loguercio in occasione della Premiazione dei Campioni Regionali 2016, il TTR quest’anno non sembra rientrare fra gli obbiettivi del Club. E quindi ecco che la classifica di giornata di Maratea, accende i riflettori su coloro che andranno a scrivere la storia del mototurismo regionale in questo 2017!
Vincono con una grandissima partecipazione, e dopo aver concluso il Campionato 2016 in seconda posizione, il Gruppo Matto Lucano di Marconia! A pari merito, con i 25 punti destinati agli organizzatori di manifestazioni TTR, ovviamente Il Redentore. Terzo posto per Il Nibbio di Avigliano, quarto posto per I Rimappati di Tursi, quinto per il Salandra. Insomma, in qualche maniera sono gli stessi che ci avevano lasciati nella parte alta della classifica 2016, e che quest’ anno se la giocheranno per il titolo di Campioni Regionali. Sono tutti Moto Club che hanno grandi capacità di partecipazione e che possono giocarsela fino in fondo. Salandra, ad esempio, che l’anno scorso ha seguito intensamente il Campionato Italiano, potrebbe essere davvero un avversario duro per chiunque se solo si concentrasse esclusivamente sul Regionale. Se si osserva infatti la classifica di giornata di Maratea, si può notare come nonostante il “solo” quarto posto di giornata, Salandra abbia iscritto ben 14 motociclisti fra conduttori e passeggeri! Più dei due Club che l’hanno preceduto. Insomma, ci auguriamo che sia un bel Campionato quello che è appena iniziato, con tanti Moto Club in sfida per la leadership fino all’ ultima prova!

http://www.fmibasilicata.it/wp-content/uploads/sites/33/2017/05/Classifica-Provvisoria-Regionale-Turismo-2017.pdf

#fmibasilicata #basilicatamototuristica